Due forti scosse di terremoto in Adriatico avvertite anche in Puglia

BARI, 27 marzo 2021 – Una scossa di terremoto di magnitudo 5.6 è stata registrata dall’INGV alle ore 14:47 in Adriatico centrale, ad una profondità di 5 chilometri. Alle ore 15:00 c’è stata una seconda scossa di entità più lievi, pari a magnitudo 4.1, sempre nella stessa zona.

Il terremoto è stato avvertito in molti comuni di Puglia, Molise, Basilicata e Campania. Numerose le telefonate ai Vigili del Fuoco.

La Sala operativa ed il Centro funzionale della Protezione civile regionale stanno analizzando con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia INGV i dati delle scosse di terremoto registrate e avvertite in parte del territorio alle 14.57, di intensità 5.6, cui è seguita una seconda scossa di intensità 4.1 alle 15.00, ed una terza, di intensità 3.4, a oltre 100 km dalle isole Tremiti, nell’Adriatico centrale. Lo comunica il dirigente della Protezione civile regionale, Mario Lerario.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>