Regione, Psr Puglia: forte accelerazione in meno di due mesi

BARI, 12 dicembre – “Il PSR Puglia in meno di due mesi, anche grazie all’intervento diretto del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha avuto una forte accelerazione. Si consideri che ad oggi la quasi totalità delle risorse, oltre un miliardo e 500 milioni circa di euro su un totale previsto da programma di 1,6 miliardi di euro, è stata messa a bando. Resta, quindi, da bandire un importo di 50 milioni di euro. Le intense attività istruttorie di quest’ultimo periodo ci hanno consentito di effettuare, rispetto agli stanziamenti, circa 1 miliardo di euro di concessioni alle aziende beneficiarie, le quali nell’arco dei prossimi 18 mesi ed entro il 2021 potranno realizzare e concludere gli investimenti previsti”. Lo dichiarano il direttore regionale del Dipartimento Agricoltura, Gianluca Nardone, e l’Autorità di Gestione, Rosa Fiore, commentando la nota diffusa da Coldiretti Puglia sul mancato avanzamento della spesa del Programma di Sviluppo Rurale pugliese ad ottobre 2019.

“Considerato il consistente balzo in avanti nelle concessioni dei contributi di questi mesi – proseguono – siamo certi che nei primi mesi del prossimo anno si riuscirà a dare un ulteriore impulso portando a termine gli esiti istruttori delle istanze riferite agli investimenti nell’industria alimentare e al cosiddetto ‘pacchetto giovani'”

“L’avanzamento procedurale – concludono – , che si può facilmente desumere dalle determinazioni di concessione pubblicate sul sito del PSR Puglia, è coerente con il programma illustrato al partenariato nella riunione dello scorso 9 novembre. Considerando i problemi che anche altre regioni stanno avendo in sede di tribunali amministrativi, l’atteggiamento di prudenza esercitato in questi anni per far fronte ad un avvio di programma di certo non felice si ritiene sia stata assolutamente corretto”.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>