Regione, in III Commissione unanimità su legge randagismo e animali d’affezione

BARI, 12 luglio – La Commissione sanità presieduta da Pino Romano ha approvato all’unanimità la proposta di legge contenente norme sul controllo del randagismo, dell’anagrafe canina e la protezione degli animali di affezione, con la contestuale abrogazione della legge regionale numero 12 del 1995, sempre inerente la tutela degli animali di affezione e di prevenzione del randagismo.
La Commissione ha portato a termine con spirito di collaborazione ed ampia condivisione, nonostante i ben 116 emendamenti proposti al testo, un lavoro complesso, delicato, lungo ed impegnativo, avviatosi addirittura nella precedente legislatura e ripreso con l’avvio dell’attuale, in conseguenza della sempre più incalzante esigenza – avvertita su tutto il territorio pugliese – di superare il contenuto normativo della legge regionale vigente e risalente al 1995, mentre altre regioni introducevano nuovi modelli, nel solco di un approccio culturale per il benessere animale sempre più evoluto e centrale per le relazioni legate all’affettività tra uomo e animale.
Il nuovo testo, inoltre, si adegua ai recenti interventi normativi nazionali, recepisce quelli comunitari che allargano le missioni di intervento normativo ben oltre i precedenti confini legislativi nazionali, ampliando gli ambiti di azione a tutte le specie animali contenute nei regolamenti comunitari.
Recepisce anche le più recenti sentenze della Corte Costituzionale in particolare quella che nel 2016 ha dichiarato l’illegittimità della legge regionale vigente, la 12/1995 nella parte in cui impedisce ai privati di ottenere la concessione per canili e gattai.
La proposta di legge, così come approvata dalla Commissione competente per materia (sanità), dovrà proseguire nell’iter legislativo. L’impianto portante è destinato a reggere l’esame dell’aula dove alcuni degli emendamenti ritirati in Commissione saranno riproposti dopo una più approfondita azione di approfondimento che i proponenti hanno accettato di svolgere.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>