Occupazione, Uilm Bari: a rischio 99 posti ‘Solution’

BARI, 16 ottobre – “Demansionamento con taglio del 30% sullo stipendio, oppure la chiusura della sede. È il ricatto occupazionale fatto a tutti i 99 lavoratori della società Solutions 30 Italia di Bitritto” (Ba). A darne notizia è il sindacato Uilm Uil di Bari che questa mattina, con Fiom Cgil e Fim Cisl, sta manifestando con i lavoratori che hanno indetto 8 ore di sciopero davanti alla sede dell’azienda. La Solutions 30 Italia, controllata della Business remote solutions Italia (Brsi), è stata costituita nel marzo 2018 dopo la cessione del ramo d’azienda relativo al service desk, cioè l’assistenza informatica da remoto, da parte della società Es Italia del Gruppo Dxc. Il 14 ottobre, con una pec, Brsi ha comunicato l’apertura della “procedura di licenziamento collettivo” per “cessazione delle attività produttive della sede di Bitritto, lamentando – spiega Dino Palella della Rsu Uilm – perdite per cinque milioni di euro in 18 mesi”.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>