Industria 4.0, Sistemi, Uomo e Cibernetica, dove va la ricerca che sta cambiando il nostro modo di vivere?

BARI, 4 ottobre – Per la prima volta in Italia per il 2019 (già programmati i prossimi appuntamenti annuali: 2020, Toronto, Canada; 2021, Melbourne, Australia) circa 1000 ricercatori (un record), provenienti da università, centri di ricerche, industrie di tutto il mondo si incontreranno a Bari per dar vita alla conferenza internazionale, fiore all’occhiello della società americana IEEE Systems, Man, and Cybernetics, dedicata quest’anno al tema, “Industria 4.0”.

Industria 4.0 è la quarta rivoluzione industriale che sta influenzando
le nuove tendenze dell’automazione, dell’informatica, delle telecomunicazioni e
della cibernetica. Il forum di Bari consentirà la conoscenza e il confronto con
gli studiosi della materia per discutere sulle nuove tecnologie, le attuali
applicazioni, quelle sperimentali e quelle di prossimo futuro in tutto il globo
attraverso, interventi, tutorial e workshop.

Tre sono le macroaree di confronto sulle quali sono confluite da tutto
il mondo più di 1200 lavori scientifici: Scienza e Ingegneria dei Sistemi;
Sistemi uomo-macchina; Cibernetica. Il comitato scientifico di programma ne ha
selezionati 700. Molti sono gli ambiti applicativi su cui si confronteranno
scienziati e industriali: sistemi informativi aziendali; sicurezza nazionale;
città ed edifici intelligenti; nuovi sistemi di produzione; trasporti
intelligenti;  meccatronica medica;
robotica; informatica medica; elaborazione delle immagini; Big Data;  internet delle cose; realtà aumentata;
comunicazioni informative basate sul cervello; controllo dei veicoli;
apprendimento intelligente nei sistemi di controllo; media interattivi e
digitali; ingegneria del design.

Non meno di mille sono i ricercatori e industriali che si sono
registrati al forum. Particolare presenza numerica di provenienza si registra
da Asia, Europa, Canada e USA.

L’evento è stato organizzato per l’Italia dalla prof. Maria Pia Fanti e dai
docenti del laboratorio di Controlli Automatici del Politecnico di Bari;
presidente del programma è il prof. Eugenio Di Sciascio, già rettore del Politecnico.

L’iniziativa rappresenta sicuramente un alto momento di confronto
internazionale, che ha l’intento di porre l’attenzione e di sviluppare i temi
dell’Industria 4.0, al fine di migliorare la vita della collettività e
dell’ambiente in cui viviamo in diversi settori applicativi della produzione
industriale, dell’informatica, della logistica-trasporti e delle
telecomunicazioni.

L’evento ha una risonanza scientifica e industriale di grande importanza
ed è frutto del rilievo assunto nella ricerca internazionale dal settore
dell’automatica e dell’Informatica del Politecnico di Bari.

La Conferenza Internazionale IEEE
2019 avrà luogo a Bari presso il Nicolaus Hotel dal 6 al 9
ottobre prossimi. L’inaugurazione della conferenza è prevista per lunedì, 7 ottobre, ore 8:30.

Nella giornata di domenica, 6 ottobre infine, sono già
previsti workshop e tutorial. In particolare avrà inizio una gara di eccellenza
nel campo dell’informatica in cui saranno premiati con 3 premi da 1000 dollari i
3 giovani ricercatori che saranno capaci di trovare le migliori soluzioni nell’ambito
del Brain Machine Interface.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>