Inaugurato il nuovo mercato in via Amendola

Antonio Decaro.

BARI, 5 novembre – Si è tenuta questa mattina l’inaugurazione ufficiale del mercato San Pasquale, la nuova struttura realizzata in via Amendola 106 che da oggi accoglie le attività di vendita degli operatori del mercato di via Nizza.

A salutare l’avvio di questa nuova storia, che dopo quasi 50 anni “libera” i residenti di via Nizza dai disagi quotidiani del mercato, il sindaco Antonio Decaro, l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone e il presidente del Municipio II Gianlucio Smaldone.

L’immobile, a forma di T, è disposto su due livelli, con una superficie complessiva di circa 1.445 mq e un piano interrato destinato ad autorimessa per circa 50 posti auto. L’edificio ospita complessivamente 28 box mercatali coperti per diverse tipologie di attività commerciali. Dopo un primo avvio delle attività si procederà con l’assegnazione dei box al momento ancora liberi, tramite procedura ad evidenza pubblica.

“Oggi inauguriamo finalmente questa nuova struttura – ha detto Antonio Decaro – con un duplice effetto positivo: se da un lato restituiamo via Nizza ai residenti, che non dovranno più convivere con i problemi che un mercato quotidiano su strada inevitabilmente comporta, dall’altro riconosciamo finalmente dignità al lavoro degli operatori, che da oggi dispongono di uno spazio coperto, chiuso, dotato di servizi e di celle frigorifere a garanzia della qualità degli alimenti. Sembra poco, ma pensare che ogni mattina i commercianti potranno arrivare e alzare le saracinesche dei box senza essere costretti a svegliarsi due ore prima dell’apertura per montare le bancarelle, né lavorare esposti a qualsiasi condizione meteorologica, significa migliorare concretamente la qualità della loro vita e dare nuovo impulso alle loro attività commerciali, che così diventano più competitive. Questo mercato servirà un quartiere molto popoloso e qui, chiunque lo vorrà, potrà non solo scoprire colori e sapori dei prodotti in vendita a prezzi convenienti ma anche incontrare altre persone, socializzare, fare comunità. Un tempo il mercato si chiamava “la piazza”, termine che sta ad indicare il luogo pubblico per eccellenza deputato all’incontro e allo scambio di oggetti o informazioni. Ed è questo il senso che vogliamo restituire ai mercati cittadini attraverso la realizzazione di strutture adeguate e sicure che siano anche luogo di incontri confortevoli. A dimostrazione di questo, oggi sono arrivate tante famiglie per fare acquisti e per salutare e augurare buon lavoro ai loro commercianti di fiducia. Per questo, nonostante i ritardi accumulati, sono particolarmente felice di inaugurare il mercato San Pasquale in mezzo a tanti baresi che hanno voluto prendere parte a questo momento. Ora l’obiettivo dell’amministrazione è togliere anche l’ultimo mercato su strada, in via Pitagora, che speriamo presto potrà spostarsi nella nuova struttura in costruzione nella stessa zona”.

“Questa giornata è forse la tappa più importante, sebbene non sia l’ultima, di un percorso avviato e condiviso con gli operatori del mercato di via Nizza – ha sottolineato Carla Palone –  che voglio ringraziare per aver creduto nell’amministrazione e nel suo impegno a portare a compimento il progetto del nuovo mercato coperto San Pasquale. La prossima scommessa che ci vede al fianco dei commercianti riguarda la possibilità che questo mercato sia aperto anche nel pomeriggio, come richiesto già da alcuni operatori che hanno voglia di investire in questa attività. Nelle prossime settimane valuteremo l’adesione di tutti a questa proposta, condivisa anche dai residenti del quartiere Il mio auspicio è che questo mercato piaccia al pubblico e possa essere affollato ogni giorno, proprio come oggi”.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>