Il Bari Pride riparte dall’arte

BARI, 27 giugno – Il Bari Pride riparte dall’arte e dalla transizione di genere, con una particolare mostra dal titolo “Beyond The Transition”: le 14 opere sono disponibili online da oggi al 18 luglio per essere ‘adottate’ da attività commerciali o associazioni, che le esporranno poi fisicamente nelle proprie sedi, dando vita ad una esposizione diffusa.
    Si tratta di collage fotografici e illustrazioni grafiche su tela, realizzati con giovani transgender: la loro ‘adozione’, a costo simbolico, avviene attraverso un form sulla pagina web di Anestetico Urbano, start up barese che ha ideato il progetto artistico “Adotta un’opera”.
    La mostra è organizzata per le iniziative nazionali del ‘Pride Month’ di giugno dal coordinamento del Bari Pride che, formato da diverse associazioni Lgbtqi+, è al lavoro anche per un “Pride statico” il 17 luglio, nel rispetto delle norme Covid. “L’obiettivo – spiegano gli organizzatori – è diffondere maggiore consapevolezza sui temi dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere”.  (Ansa)

*/ endif; // end ! comments_open() ?>