Il Bari abbatte la Ternana e va a -3 dalla vetta

BARI – TERNANA 2-0 – Gara terminata: i Galletti corrono a festeggiare sotto la Nord (foto: SSC Bari).

BARI, 13 ottobre – Il Bari continua a crescere e a guadagnare posizioni in classifica. L’odierna vittoria per 2-0 sull’ormai ex capolista Ternana permette alla squadra di Vivarini di inanellare la terza vittoria consecutiva e di portarsi a -3 dalla vetta occupata dal sorprendente Potenza, a quota 20, avvicinandosi a Ternana e Reggina (seconde appaiate a 19 punti). Come dire, in sostanza, che il campionato dei biancorossi sembra appena ai titoli iniziali.

Gara equilibrata e bloccata tatticamente nella prima frazione, con scampoli di nervosismo, ma con il Bari pronto a colpire e gli umbri a ripartire. L’occasione più ghiotta, al 28’, è di marca barese: assist di Hamlili per Simeri, che ad un passo dalla porta avversaria, calcia alto. Sul finire del primo tempo s’infortuna Defendi, uno degli innumerevoli “ex” in campo, costretto ad uscire, accompagnato dagli applausi degli sportivi baresi.

Nella ripresa i pugliesi cambiano registro e prendono decisamente in mano le redini del gioco. Dopo una rete annullata al 54’ per offside di Antenucci, 7′ dopo, una bella conclusione di Hamlili (tra i migliori in campo) sblocca il risultato. E’ un altro Bari, concreto e cinico: al 69’ Scavone s’insinua centralmente e serve l’onnipresente Costa, sul quale Iannarilli è costretto ad intervenire in uscita con tutto il suo mestiere.

La reazione della Ternana non c’è. Anzi è il Bari, pochi minuti più tardi, a trovare il meritato raddoppio sugli sviluppi di un calcio d’angolo capitalizzato al meglio da con un’inzuccata di Sabbione, ancora lui, dopo la prodezza di sette giorni prima, al terzo centro in stagione.

La Ternana prova a reagire. Sul nostro taccuino solo una tiro impreciso di Marilungo nei minuti di recupero. Finisce 2-0 per i galletti. Per Vivarini 10 punti in quattro partite… Il suo sorriso nel dopo gara è molto eloquente: «Avevamo studiamo nei minimi particolari questa gara; loro hanno variato poco rispetto a quanto ci aspettavamo, sono ben definita, con un’identità. Oggi voglio fare i complimenti ai miei ragazzi perché hanno fatto una prestazione di una volontà e di una attenzione di alto livello. 

Stiamo compensando dei miglioramenti che – ha detto il mister – dobbiamo ancora fare, come la velocità di giocata o il possesso palla, con la volontà da parte loro e anche  qualche calcio piazzato che ci sta dando una mano. 

Dopo qualche difficoltà nella prima frazione, nel secondo tempo abbiamo alzato la pressione e, anche approfittando dei cambi, siamo riusciti ad essere più incisivi; possiamo dire che si tratta di una vittoria da sei punti. 

Questa squadra ha individualità di alto livello, non solo Hamlili, che oggi si prende il palcoscenico anche in virtù di un gran gol e gli vanno fatti i complimenti, ma tutti hanno fatto una partita di valore. Oggi era importante il risultato perché abbiamo ancora da recuperare in classifica e ci aspettano partite difficili. La vittoria ci da convinzione e serenità per continuare a lavorare con ancor più impegno. 

Squadra applicata e concentrata, non abbiamo preso gol e dimostrato solidità concedendo pochissimo; dobbiamo ancora migliorare in fase di possesso; siamo comunque a tratti riusciti a muoverci secondo quello che stiamo preparando in allenamento e siamo stati pericolosi. Non dobbiamo mai dimenticare quanto sia importante l’equilibrio, cambiare meno aiuta a dare sicurezze alla squadra. In questo momento occorre badare al sodo; quando saremo più consapevoli potremo apportare accorgimenti in fase di possesso palla. 

Potenza in vetta? Squadra organizzata e affiatata, si dovrà lottare fino alla fine anche con loro».

Bari-Ternana 2-0

BARI (3-5-2) – Frattali; Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Berra, Hamlili (73’ Awua), Bianco (72’ Schiavone), Scavone (89’ Folorunsho), Costa (79’ Corsinelli); Antenucci, Simeri (79’ Ferrari). A disp.: Marfella, Esposito, Floriano, Neglia, Corsinelli, Kupisz, Cascione, Terrani. All.: Vivarini.

TERNANA (4-3-1-2) – Iannarilli; Parodi (77’ Celli), Suagher, Bergamelli, Mammarella; Defendi (41’ Damian), Paghera (77’ Vantaggiato), Salzano; Furlan; Ferrante (58’ Marilungo), Partipilo (58’ Torromino). A disp.: Marcone, Tozzo, Russo, Mucciante, Nesta, Niosi. All.: Gallo.

Arbitro: Meraviglia di Pistoia
Marcatori: 51’ Hamlili (B), 76’

Ammoniti: Sabbione (B), Suagher (T), Hamlili (B), Bergamelli (T), Vivarini (B).

*/ endif; // end ! comments_open() ?>