Coppa, il Bari è già di un altro pianeta: domina e scherza con la Paganese

Il Bari edizione 2019-2020 (foto: Ssc Bari).

BARI, 11 agosto – E’ ancora calcio d’agosto, ma da stasera vale. Il nuovo Bari non stecca la prima, confermando quanto teorizzato sotto l’ombrellone: squadra di altra categoria, con margini di miglioramento ampissimi. Sta stretta la vittoria per 3-2 ottenuta al San Nicola contro la Paganese, nella gara d’apertura del gruppo I di Coppa Italia di Serie C. La squadra di Cornacchini avrebbe meritato qualcosa in più nel punteggio, ma va bene lo stesso se pensiamo alla condizione non eccellente dei biancorossi in questo periodo. Ciò che conta è che la qualità della rosa non si discute. Cornacchini e il suo staff devono dunque proseguire il lavoro intrapreso sul nuovo collettivo apportando già opportuni correttivi ad alcune sbavature difensive emerse in questa prima partita.

Applausi a scena aperta per Mirco Antenucci, autore di una doppietta. In gol anche il polacco Kupisz, anch’egli molto apprezzato. Prossimo impegno di Coppa il 18 agosto contro l’Avellino.

 

Bari-Paganese 3-2

Marcatori: 30’pt Kupisz (B), 31’pt Caccetta (P), 4’st e 41’st Antenucci (B), 32’st Alberti (P)

Bari (4-2-3-1): Frattali, Berra, Sabbione, Di Cesare (c), Costa, Kupisz (42’st Folorunsho), Hamlili, Scavone, Neglia (11’st Simeri), Terrani (33’st D’Ursi), Antenucci (42’st Ferrari)

A disp.: Marfella, Perrotta, Esposito, Bolzoni, Feola, Cascione, Floriano, Schiavone

All. G. Cornacchini

Paganese (3-5-2): Campani, Carutenuto, Perri, Sbampato, Mattia, Schiavino (22’st Dammacco), Capece, Caccetta, Alberti (39’st Gaeta), Scarpa (c) (13’st Diop), Bonavolontà (22’st Bramati)

A disp.: Baiocco, Bovenzi, Pelliccia, Cavucci, Lidik, Guadagni, Stendardo

All. A. Erra

Arbitro: Giaccaglia (Jesi); assistenti: Pintaudi (Pesaro), Catani (Fermo)

Ammoniti: Berra (B), Campani, Perri, Schivino (P)

Note: 7450 spettatori (118 ospiti); recupero: 2’pt, 4’st

*/ endif; // end ! comments_open() ?>