Cianci abbatte il Foggia: il derby al Bari (in dieci)

Il Bari vince il derby dopo 60′ giocati in inferiorità numerica. L’esultanza al termine della gara.

BARI, 27 febbraio 2021 – Ci pensa Cianci, ancora lui, e il derby è del Bari. Vittoria limpida, ma sofferta, nonostante un Foggia tutt’altro che trascendentale, perché gli uomini di Carrera hanno dovuto affrontare la gara per oltre un’ora in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di un giocatore fondamentale come Maita.

Fino al 28′ infatti, i biancorossi mostrano la propria superiorità e sfiorano il gol dopo soli 5′ con Cianci che manda alto di poco su cross di Marras dalla destra.

Al 13′ D’Ursi dalla sinistra mette al centro per Marras che prova a concludere di prima intenzione, chiamando Fumagalli agli straordinari.

Poi, con il rosso (decisamente eccessivo) a Marras al 28′ per un fallo di reazione, il Bari è costretto a rivedere i propri piani, senza tuttavia rinunciare ad attaccare, con il Foggia che, dal canto suo, bada soprattutto a difendersi.

Per il Bari la situazione si complica quando al 34′ Ciofani è costretto ad uscire per infortunio (sospetta frattura testa del perone destro), lasciando il posto a Semenzato.

Il primo tempo termina senza sussulti. Nella ripresa la svolta: nonostante l’inferiorità numerica, i padroni di casa mantengono l’iniziativa. L’equilibrio della partita, tutt’altro che spettacolare, frammezzata da falli, soprattutto da parte rossonera, si spezza al 60′, quando Cianci, su punizione, batte imparabilmente Fumagalli, indirizzando di sinistro la sfera all’incrocio. E’ il gol partita che fa ripartire il “trenino” barese, come promesso dal bomber alla vigilia del derby.

Fino al termine, i biancorossi si limitano a gestire la gara, peraltro senza affanni, eccezion fatta per un episodio a 10′ dal termine: assist di Agostinone dalla sinistra dell’area barese; la sfera attraversa una selva di gambe con Frattali lesto ad anticipare Dell’Agnello, pronto a beffarlo.

Il derby si conclude con la vittoria di misura del Bari, risultato di una gara giocata con determinazione e autorevolezza nonostante 60′ di inferiorità numerica.

Bari-Foggia 1-0

Marcatori: 15’st Cianci (B)

Bari (4-2-3-1): Frattali, Ciofani (33’pt Semenzato), Minelli, Sabbione, Sarzi, Maita, De Risio, Marras, Antenucci (c) (30’st Lollo), D’Ursi (18’st Rolando), Cianci. A disp.: Marfella, Fiory, Perrotta, Dargenio, Rutigliano, Candellone, Celiento, Colaci, Mercurio. All. M. Carrera
 

Foggia (3-5-1-1): Fumagalli, Vitale (12’st Garofalo), Gavazzi (c), Anelli, Curcio, D’Andrea (29’st Morrone), Germinio, Salvi (17’Dell’Agnello), Kalombo (29’st Balde), Di Jenno (12’st Agostinone), Rocca. A disp.: Di Stasio, Galeotafiore, Moreschini, Iurato, Pompa, Cardamone, Nivokazi. All. M. Marchionni

Arbitro: Sig. Ermanno Feliciani (Teramo); assistenti: Sig. Salvatore Emilio Buonocore (Marsala) e Sig. Federico Pragliola (Terni). Q.U. Sig. Eduart Pashuku (Albano Laziale)

Ammoniti: Kalombo (F), Di Jenno (F), Sarzi (B), Cianci (B), Anelli (F), Germinio (F). Espulso Maita (B) al 28′ pt

Angoli: 3-2. Rec.: 3’pt, 4’st

Note: cielo sereno, 16°C circa, terreno in perfette condizioni; partita giocata a porte chiuse nel rispetto del protocollo anti – Covid

*/ endif; // end ! comments_open() ?>