Il Bari si fa bello. E scopre Cissè e Iocolano

Grosso (Foto: Fc Bari 1908).

di ALFREDO NOLASCO – Bari, 23 settembre – Tutto facile per il Bari, ma la Ternana ci mette del suo, senza nulla da togliere ai meriti della squadra di Grosso, che continua a crescere, incamerando sei punti in cinque giorni, senza subire gol, nemmeno su rigore.

Il 3-5-2 (la difesa a tre appare più ermetica) funziona e ha permesso al tecnico barese di ripartire con rinnovate ambizioni, con la consapevolezza di poter contare sulla disponibilità di due squadre titolari e con i cosiddetti “gregari” che offrono garanzie. E’ il caso di Cissè, il migliore in campo contro questa “malmessa” quanto sfortunata Ternana: dentro dal primo minuto e subito in gran spolvero, autore di una doppietta, con la complicità di Iocolano, altra piacevole sorpresa.

Sul piano del rendimento, ci sono anche tante riconferme: innanzitutto Improta, in gol anche oggi. Poi Fiamozzi e Gyomber, autori di un’altra prestazione maiuscola, alla pari di Marrone (apparso anche in crescita di condizione), Basha e dell’ottimo Busellato. Da gente come Tello e Capradossi è lecito attendersi qualcosa di più. Floro Flores non è ancora al top: giusto concedergli minutaggi graduali.

Ora occorre continuità e un pizzico di autostima. Il Bari, che comincia a concedere scampoli di calcio spettacolo, deve cominciare a far punti fuori casa. Mentre a Grosso toccherà il “piacevole” compito di gestire l’abbondanza di titolari a disposizione. E oggi ci si è messo pure Cissè a… complicargli la vita.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>