Al via da Molfetta “Fishing for litter” contro i rifiuti in mare

MOLFETTA, 24 aprile – Sono state consegnate nei giorni scorsi, al porto di Molfetta, le bandiere dell’iniziativa “Fishing for litter”, che identificheranno i pescherecci coinvolti nel progetto pilota della Regione Puglia che permette di recuperare e poi differenziare i rifiuti raccolti in mare durante la pesca a strascico.

“Fishing for litter” nasce dal protocollo d’intesa sottoscritto, a marzo scorso, da Regione Puglia, Corepla, il consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, l’Ager, l’Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti, l’Autorità Portuale del Mare Adriatico Meridionale, l’Arpa Puglia, l’Agenzia regionale per la prevenzione e la protezione ambientale. Gli enti coinvolti si sono impegnati ad incentivare, su tutto il territorio regionale, la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica raccolti in mare e per monitorare la quantità e la tipologia dei rifiuti provenienti dalle imbarcazioni.

La prima sperimentazione di “Fishing for litter” è partita a novembre proprio da Molfetta, dove, grazie anche alla collaborazione con l’ASM, l’azienda servizi municipalizzati Molfetta, dieci pescherecci hanno raccolto, in circa 6 mesi di attività, 2700 chili di rifiuti con il metodo della pesca a strascico. L’iniziativa è stata avviata anche a Barletta e sarà presto estesa a Manfredonia.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>