Al via lavori riqualificazione fermate bus Fse a Bari, Triggiano, Noicattaro e Capurso

L’assessore alla Mobilità della Regione Puglia, Giovanni Giannini.

BARI, 6 novembre – E’ stato sottoscritto ieri il protocollo d’intesa tra Regione Puglia e Ferrovie Sud Est per la realizzazione di interventi alle fermate dei servizi automobilistici sostitutivi ferroviari nei Comuni di Bari, Triggiano, Noicattaro e Capurso, interessati dai lavori in corso sull’infrastruttura ferroviaria della Linea 1 Bari Mungivacca-Putignano (via Conversano) al momento interrotta.

Si tratta di interventi per un valore complessivo di 950 mila euro, a carico di FSE, per garantire ai pendolari, studenti e lavoratori, condizioni di sicurezza alle fermate, a ridurre le interferenze con il traffico viario urbano nelle fasi di attesa, salita e discesa dei passeggeri dai bus, a offrire in generale maggiore comfort e a riqualificare aree urbane particolarmente frequentate.

“Sono in corso – ha detto il presidente Emiliano – lavori imponenti da parte di ferrovie sud est che dopo le omissioni della passata gestione, sta riprendendo bene la strada. La Regione sta supportando la nuova gestione della società da parte di Ferrovie dello Stato: si tratta delle linee ferroviarie più importanti dopo quelle nazionali. Stiamo elettrificando buona parte delle linee del Salento, stiamo ricostruendo la sicurezza e ristrutturando le linee nella provincia di Bari. Tutto questo sta provocando molti disagi: i treni vanno lentamente, e le tratte oggetto di manutenzione hanno collegamenti sostitutivi su gomma: è per questa ragione che Ferrovie del Sud Est ha apprestato una serie di migliorie nelle stazioni degli autobus proprio per consentire alle persone che in attesa della ristrutturazione della linea ferroviaria devono utilizzare gli autobus, di essere in luoghi più confortevoli. Questo lavoro determinerà l’investimento di circa un milione di euro che le ferrovie sud est hanno messo a disposizione dei cittadini con un loro finanziamento. Stiamo insistendo perché Fse ripristini la sicurezza della linea montando l’SCMT, il sistema controllo marcia treno. I lavori sono in corso ma nell’attesa è necessario che i passeggeri dei bus sostitutivi siano gestiti nella modo più confortevole”.

Secondo l’assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini, “I progetti previsti hanno l’obiettivo di incrementare la sicurezza per l’utenza e l’accessibilità delle fermate degli autobus sostituitivi. Inoltre è l’occasione per realizzare interventi di miglioramento dell’arredo urbano, di riqualificazione e decongestionamento dal traffico a tutto vantaggio dell’intera cittadinanza”.

I servizi automobilistici sostitutivi ferroviari sono stati attivati da FSE per assicurare la continuità del servizio di trasporto pubblico locale su una linea frequentata da punte di 1.500 passeggeri trasportati contemporaneamente nei due sensi di marcia da più di 40 treni al giorno.

Regione Puglia, FSE, Comuni, plessi scolastici, e altre realtà territoriali hanno condiviso la definizione dei punti di fermata e oggi con questo protocollo,  si condividono i seguenti interventi che verranno realizzati entro la primavera del 2020:

·         Triggiano: riqualificazione dell’area antistante l’attuale fermata del pullman nei pressi dell’Istituto tecnico, con la costruzione di un marciapiede lungo la carreggiata e di una pensilina di 15 metri lungo il vialetto che collega la fermata all’area delle scuole

·         Noicattaro: nuova area di sosta dei bus davanti alla stazione (superficie 1600 mq) attrezzata con marciapiedi, pensiline lunghe 15 metri e quattro stalli (due per i bus diretti a Conversano e due per quelli diretti a Bari). Questo intervento consentirà anche di implementare le relazioni con i Comuni di Cellammare e di Adelfia, la cui stazione insiste sulla linea Bari-Putignano (via Casamassima), che sarà quindi collegata alla linea Adriatica passando proprio da Noicattaro, realizzando così una integrazione modale

·         Capurso: riqualificazione dell’attuale fermata di Largo San Francesco e realizzazione di una nuova fermata sul lato opposto della carreggiata; entrambe saranno dotate di marciapiedi e di nuove pensiline.

·         Bari capolinea FSE a Largo Ciaia: riqualificazione della biglietteria e del piazzale antistante con l’attrezzaggio dei marciapiedi, l’installazione di nuove pensiline su entrambi i lati della piazza e la realizzazione di un nuovo passaggio pedonale centrale.

All’incontro di oggi hanno partecipato, oltre al presidente Emiliano e all’assessore Giannini,  i sindaci di Noicattaro, Raimondo Innamorato, Triggiano, Antonio Donatelli, Capurso, Francesco Crudele e l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari, Giuseppe Galasso e il Direttore Autolinee FSE, Stefano Pietribiasi.

*/ endif; // end ! comments_open() ?>